ANDREW RAMSEY – Scalpellino

Andrew Ramsay è una rarità, un mastro tagliapietre formato alla vecchia maniera tradizionale. Sono proprio queste consolidate conoscenze e abilità che sta trasmettendo ai suoi apprendisti del Laboratorio della Cattedrale di Saint Mary.

Andrew ha svolto il suo apprendistato presso il Castello di Edimburgo tra il 1981 e il 1989 sotto il tutoraggio di Andrew Atkinson, un irlandese proveniente da una lunga tradizione familiare di tagliapietre di vecchia scuola, ognuno una leggenda nel proprio piccolo.

Andrew ricorda di quando lavorava nel deposito di carbone in cima all’Esplanade, dove apprese tutte le tecniche di intagliatura e gli insegnamenti venivano impartiti individualmente. Il primo giorno (pieno inverno) ad Andrew viene mostrato un grande contenitore di acqua, che era il secchio per il lavaggio, il quale aveva uno strato di ghiaccio su di esso che doveva essere rotto prima di essere usato – tutta un’altra storia a confronto con gli avanzati mezzi di cui dispongono oggi gli apprendisti. Ad Andrew venne dato uno scalpellino ricavato da una camera d’aria tagliata per modellare, e il suo pesante Mel era fatto di legno di faggio.

Andrew ha sviluppato le sue abilità usando scalpelli temperati. Era necessario usare scalpelli molto taglienti per modellare pietre – essi ne avrebbero utilizzati due tipi simultaneamente, dal momento che gli attrezzi da lavoro costantemente andavano e tornavano dal fabbro per essere ri-affilati.

La Scuola Militare di Piping era situata all’interno del Castello, e il suo capomastro si esercitava con la canna del canto, ma è certo che avrebbe sentito il suono della cornamusa se Andrew avesse fatto una pausa troppo lunga. Un giorno indimenticabile, quando sono iniziati i lavori nel tunnel (che ora fa passare il traffico attraverso le rocce) è stato rinvenuto un nascondiglio di antichi scheletri. Andrew conserva molti ricordi allegri del lavoro nel deposito di carbone – dove i tagliapietre avevano una casupola di legno. Andrew si qualificò come Mastro Tagliapietre con i premi conferitigli da City and the Guild (come si chiamava all’epoca), aggiudicandosi il Dux Craft Award con sette riconoscimenti e un credito, e fu poi contattato dal Generale Luogotenente Sir David Young (più tardi Governatore del Castello di Edimburgo) che insieme all’allora Provost della Cattedrale di Saint Mary, il Reverendissimo Philip Crosfield, aveva fondato il Laboratorio della Cattedrale di Saint Mary, per assumere lì la posizione di Capomastro.

Nel 1991 Andrew ha fatto il giudice di gara ai Campionati Nazionali Scozzesi di Scultura della Pietra presso il Telford College di Edimburgo dove lo standard era estremamente alto.

Il Laboratorio è stato fondato nel 1987 con un duplice obiettivo –il restauro della muratura in pietra esterna della Cattedrale, e la formazione dei giovani apprendisti selezionati tra sedicenni disoccupati nell’area di Edimburgo in specifici lavori artigianali, in particolare la modellazione a mano, necessaria al lavoro di restauro. Andrew è arrivato come Capomastro nel 1989 e fin da allora è stato responsabile dell’addestramento e del tutoraggio dei nostri apprendisti e, cosa più importante, della formazione di una eccellente reputazione per la qualità del restauro che Saint Mary ha in tutta la Scozia. Da 27 anni guida il Laboratorio con l’abile assistenza di Jordan Kirk, vice- caposquadra, che a suo tempo è stato un ex apprendista di Andrew alcuni anni fa.

L’arte del taglio della pietra è antica e i nostri apprendisti apprendono nella maniera tradizionale, la conoscenza della quale viene tramandata da Andrew il quale la acquisì a sua volta da un tagliapietre con una conoscenza che si tramanda da generazioni prima di lui.

Gradualmente essi apprendono a lavorare su complicati pezzi da scolpire, e c’è un grande orgoglio nel montare queste pietre sulla Cattedrale. Ogni estate ditte attive nella lavorazione della pietra contattano telefonicamente Andrew chiedendogli nuovi “diplomati” – dal momento che sanno che ogni singolo ex apprendista proveniente dalla scuola di Saint Mary sarà perfettamente formato nella lavorazione artigianale della pietra e sarà onesto, sicuro di sé e affidabile.

Il Laboratorio della Cattedrale di St Mary assume apprendisti per quattro anni e li iscrive a un corso triennale per l’ottenimento della Qualifica Professionale riconosciuta in Scozia nella Lavorazione della Pietra presso l’Edinburgh College. In breve, forniamo una solida formazione in artigianato, che sta rapidamente scomparendo, a giovani con scarse prospettive occupazionali che altrimenti rischierebbero di non avere formazione di alcun genere, e che invece ora avranno di certo un futuro prospero. Persino in un periodo di crisi economica nel mercato edilizio, i nostri apprendisti trovano buone occupazioni.

Un Laboratorio orientato allo scopo con l’ultimo sistema di estrazione della polvere, docce, servizi igienici etc. (l’esatto opposto della casetta di legno di Andrew nel cantiere del carbone al castello di Edimburgo) venne costruito nel 2014 come parte della riqualificazione dell’ala nord della Cattedrale che non includeva soltanto il Laboratorio ma anche un poliambulatorio medico nuovo di zecca per la comunità locale, finanziato da NHS Lothian. I lavori di restauro della Cattedrale stanno volgendo a conclusione ma è essenziale che la funzione formativa del Laboratorio continui per un maggior beneficio della città e per la sua domanda e offerta di lavorazione della pietra. L’Istituto Historic Environment Scotland ci ha pertanto aiutato a sviluppare un modello che formerà un maggior numero di apprendisti.

Impatto di Lungo Periodo dei nostri Training

L’impatto di lungo periodo della formazione Saint Mary è la produzione di un piccolo ma ininterrotto flusso di tagliapietre qualificati in speciali abilità artigianali di restauro di lavori in pietra. È altrettanto positivo vedere cosa succede con gli apprendisti, vederli arrivare all’età di 16/17 anni, poco più che bambini, timidi e silenziosi, e vederli evolvere in giovani mastri tagliapietre affidabili, spigliati e responsabili. Ci sarà sempre bisogno di artigiani della pietra specializzati in grado di usare le loro specifiche abilità nel mercato edilizio e quindi in grado di fare la propria parte nella conservazione del patrimonio edile di Edimburgo.

Uno dei punti più alti della carriera di Andrew ha avuto luogo nel 1996: il Ministro Scozzese dell’Ambiente e del Patrimonio Edilizio ha presentato una pergamena incorniciata al Provost della Cattedrale che recitava: Questo premio inaugurale in occasione del primo anniversario di iscrizione della Parte Vecchia e della Parte Nuova di Edimburgo al Patrimonio Mondiale dell’UNESCO è stato presentato al Reverendissimo Graham Forbes…

La premiazione è stata fatta come riconoscimento della qualità delle riparazioni della struttura in pietra della Cattedrale ottenuta dagli apprendisti del Laboratorio della Cattedrale di Saint Mary.

Altri ricordi di Andrew includono la scalata della guglia di Nord Ovest, alta quasi 84 metri, al fine di fare un calco per la sostituzione di una tegola rovinata. Ci è riuscito, ma si è sentito incredibilmente frastornato e vulnerabile – anche tanto coraggio e fegato sono necessari per essere un tagliapietre! Pochi anni fa abbiamo avuto un apprendista sordo e Andrew ricorda di aver appreso la Lingua dei Segni così da poter ben istruire l’apprendista. Il 27 Giugno 1991 la Principessa Anna fece la sua prima visita al Laboratorio. La Principessa ha accettato di essere il nostro “Visitatore” ufficiale e da allora ha visitato il Laboratorio diverse volte. Pertanto gli apprendisti hanno l’occasione di incontrarla diverse volte durante i loro quattro anni di apprendistato, e le conversazioni che hanno con lei hanno ricadute positive anche sulla loro affidabilità. Ogni volta Andrew le fa un dono in pietra che può variare da una scultura in pietra del cane reale a uccelli modellati. Quando arriva la prima domanda che Anna pone è “Cosa ha realizzato Andrew per me questa volta?”

Nonostante la formazione che Andrew ha acquisito al Castello e sta ora tramandando a giovani apprendisti rimanga nella sostanza invariata, nel corso degli anni egli ha visto numerosi sviluppi, tra i più importanti il miglioramento delle tecnologie lavorative, l’uso di estrattori di polveri per evitare la silicosi e un miglioramento complessivo delle condizioni di salute e di sicurezza, ad esempio limitando l’uso di frullini per evitare l’insorgere della sindrome di Raynaud a causa delle vibrazioni, coperture fatte di nylon. La forma dello scalpello per intagli non è cambiata ma ora siamo capaci di affilare da soli i nostri scalpelli di tungsteno.

L’arte specializzata della lavorazione tradizionale della pietra continuerà a essere tramandata di generazione in generazione, a patto che artigiani come Andrew continuino a vivere solo per questo, e possano trasmettere la loro passione per la pietra ai posteri.

Il Nuovo Progetto di Saint Mary iniziato il 29 Agosto 2016

La Città di Edimburgo con la sua Parte Vecchia e la sua Parte Nuova è Sito UNESCO. Il carattere unico e il senso di città antica è creato dal predominio della pietra come materiale da costruzione, completato e mostrato da una grande quantità di stili architettonici in cui viene utilizzata nel corso dei secoli. Edimburgo sente senza dubbio la necessità che in futuro si mantenga una forza lavoro specializzata e ben formata di tagliapietre. Tuttavia la depressione economica ha avuto un impatto marcato sulla struttura del settore locale della lavorazione della pietra e la sua capacità di investire in formazione per mantenere solide le proprie abilità. Molte grandi imprese che hanno formato regolarmente apprendisti hanno fallito e sono state parzialmente sostituite da società più piccole, che intraprendono pacchetti di lavoro più piccoli il che rende più difficile impegnarsi nell’incombenza di quattro anni di apprendistato. Un nuovo metodo di formazione in apprendistato è necessario per migliorare questa situazione a Edimburgo.

Questo modello consentirà agli apprendisti di lavorare per un network di committenti all’interno della città per acquisire esperienza sul campo, coordinati e gestiti dal Saint Mary lavorando a stretto contatto con l’Amministrazione Comunale di Edimburgo e altre organizzazioni, continuando a fare i lavori di riparazione e manutenzione alla Cattedrale come parte della propria formazione. Ai committenti sarà richiesto , quando gli apprendisti lavorano per loro, di pagare loro gli stipendi più un ulteriore tributo del 25% per coprire i costi di formazione ed amministrativi. Nel frattempo stiamo aumentando la nostra squadra di apprendisti, e stiamo lavorando con il Life Changes Trust che fornisce miglioramenti reali e significativi nelle vite dei giovani che sono stati in cura presso di loro. Pertanto, durante il mese di Agosto due giovani con questa esperienza hanno cominciato il loro apprendistato con noi. Speriamo che questo partenariato continui e si espanda nel corso degli anni. Essendo i nostri numeri di modesta entità, sei apprendisti possono beneficiare individualmente di tutoraggio, mentoring e supporto individuale.  Un altro nuovo apprendista che ha cominciato di recente è una ragazza ed è davvero un grande acquisto. Con il progetto Skills Development Scotland abbiamo in programma dei giorni di prova per le ragazze per incoraggiarle verso una carriera nella lavorazione delle pietre.

Questo nuovo progetto non diluirà la qualità della nostra formazione ma al contrario la migliorerà. Noi assumiamo personale a Edimburgo e nella regione Lothian per lo più tramite il passaparola.

Il Bisogno di un Laboratorio

C’è un urgente bisogno della nostra formazione. Al di là del programma di formazione dell’Historic Environment Scotland, il Laboratorio della Cattedrale di Saint Mary è l’unico posto in Scozia a fornire una formazione tradizionale, un’abilità in crescente domanda ma in ristretta offerta. Questa penuria di competenze nella lavorazione della pietra e la vasta quantità di restauri  che devono essere fatti in Scozia sta causando preoccupazione ed ora è una priorità politica. Il nostro nuovo progetto di creazione di nuovi posti per apprendisti ha pieno supporto politico e abbiamo avuto di recente la visita dal Ministero del Lavoro e della Formazione Professionale, Jamie Hepburn MSP, che ha incontrato i nuovi apprendisti con ulteriori visite da parte dello staff del signor Hepburn fissate per il nuovo anno.

Come Far Fronte al Bisogno
La formazione di Andrew ha un approccio a tutto tondo nel senso che lui non solo insegna la tradizionale lavorazione della pietra a un livello alto, ma si concentra anche sulla comunicazione e sui problemi sociali. Insegna agli apprendisti ad essere sicuri di sé con gli altri, a parlare con disinvoltura del proprio lavoro, a spiegare che cosa implichi il lavoro della lavorazione della pietra. Essi apprendono a fare questo in maniera rapida alla nostra fiera annuale al Royal Highland Show quando nell’arco di quattro giorni letteralmente migliaia di persone pongono loro domande e li osservano mentre tagliano e modellano la pietra. Il commento che si capta più frequentemente dal pubblico è: “Bello vedere persone giovani che lavorano attraverso abilità tradizionali”.  Andrew insegna agli apprendisti anche l’importanza della Salute e della Sicurezza, e i rudimenti della gestione di un’impresa propria più tardi nel corso della vita.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *