MINDAUGAS RUTKAUSKAS – Ceramista

Mindaugas Rutkauskas è stata impegnata nell’artigianato della produzione di piastrelle e della ceramica per oltre 20 anni. Questo grande artista è nato il 1° gennaio 1956 a Kaunas. Si è laureato all’Università di Vilnius, Facoltà di Storia, nel 1981. Dopo la laurea non riusciva a trovare un posto di lavoro in accordo con la sua formazione a causa di vincoli di governo del tempo (la Lituania faceva allora parte dell’Unione Sovietica) così si è interessato alla ceramica. Nella Lituania indipendente divenne membro dell’Unione degli Artisti Folk nel 1991. Questa unione è un’organizzazione creativa, indipendente, volontaria e senza scopo di lucro che unisce i migliori artigiani popolari nelle sezioni di pittura, scultura, grafica, Forgiatura, ceramica, tessitura, lavoro a maglia, gioielli, treccia, e arte personalizzata. Unisce non professionisti che non hanno educazioni professionali nell’arte e nell’artigianato. Oggi l’arte lituana popolare è considerata come una parte significativa della cultura etnica che riflette le tradizioni e la percezione unica del mondo. A Mindaugas Rutkauskas è stato attribuito lo status di creatore d’arte nel 2007. Questo stato viene dato alle persone il cui lavoro artistico viene valutato positivamente come arte professionale e le cui attività artigianali svolte vengono riconosciute come creazione artistica professionale. Infine, piastrelle, brocche, ciotole, piatti, pentole, vasi e fischi di Mindaugas Rutkauskas sono stati certificati come prodotti del patrimonio nazionale nel 2010. I prodotti patrimonio nazionale non sono oggetti certificati di artigiani, non provenienti da una produzione di massa, ma fatti a mano con materie prime tradizionali o nuove tecnologie sulla base delle tradizioni pur mantenendo le caratteristiche qualitative e composizioni uniche dei prodotti.

Mindaugas Rutkauskas opera praticamente in tutti i principali processi di produzione della ceramica a partire dalla ricerca dell’argilla più adatta, la sua pulizia, l’impasto, la modellazione della ceramica e finendo con la costruzione del forno, la fusione e la vetrificazione. Tutto questo viene fatto in conformità con i principi della ricostruzione artigianale, cioè utilizzando strumenti, materiali e tecniche che sono stati utilizzati nel periodo di produzione di ceramica ricostruita. I mezzi tradizionali vengono utilizzati in processi come la preparazione dell’argilla, lo stampaggio, e la modellazione della ceramica, la decorazione, e la vetrificazione nelle varie sezioni della fusione. I risultati dei test chimici sono in fase di analisi; le diverse masse di argilla sono in fase di preparazione, analoghi campioni archeologici sono selezionati  e vengono modellati e fusi.

Mindaugas Rutkauskas concentra molta attenzione sullo studio delle collezioni e delle note etnografiche nei musei. Ha conoscenze archeologiche riguardanti lo sviluppo delle culture e le diverse tecnologie ceramiche di queste culture, analizza il materiale iconografico e le tecnologie, le ricostruzioni degli stampi e delle fusioni di campioni archeologici selezionati. Allo stesso tempo, ricostruisce una vecchia tecnologia della ceramica gotica e rinascimentale in via sperimentale, esplora e ricostruisce le vecchie stufe piastrellate, per esempio analizzando l’evoluzione delle stufe piastrellate, campioni degli stampi delle piastrelle, dei calchi in gesso e delle matrici degli stampi di argilla.

Mindaugas Rutkauskas oltre alle sue attività artigianali implementa anche altre iniziative legate all’artigianato e alla storia. Egli è uno degli organizzatori e dei partecipanti della Fiera Internazionale Bartolomeo, che si svolge ogni anno nel mese di agosto a Vilnius. Questa fiera rappresenta una ricostruzione del tardo Medioevo e dell’artigianato, l’arte e le tradizioni delle corporazioni in periodo Rinascimentale, operate per diversi secoli a Vilnius. Mindaugas Rutkauskas è anche uno dei fondatori di PI “Gilda dell’Artigianato”, che opera già da 13 anni. Si tratta di un laboratorio – galleria aperto che cerca di far rivivere e preservare le tradizioni artigianali, partecipando nel campo dell’esposizione, dell’educazione, delle attività culturali e sociali in Lituania e negli eventi e progetti a livello internazionale. Mindaugas Rutkauskas svolge anche attività di formazione, vale a dire che insegna la produzione ceramiche di piastrelle di solito per singoli adulti e svolge programmi di educazione non formale per i bambini.

La tenuta di Bistrampolis e le stufe piastrellate

Questa tenuta è esistita sin dalla seconda metà del XV secolo. E’ appartenuto alla famiglia Bistramai dalla seconda metà del XVII secolo sino al 1940. Più tardi, la tenuta fu nazionalizzata, e successivamente abbandonata, cominciando a decadere. La casa della proprietà fu costruita nel 1850 ed è sopravvissuta sino ad oggi. Il palazzo a due piani è costruito nello stile classicista ed è di forma rettangolare. La facciata principale è decorata con un portico di quattro colonne erette al secondo piano sopra il portico a tre arcate. Il primo piano del palazzo era adibito alle stanze per gli ospiti e tutto il lato destro aveva una grande sala. Il secondo piano era dedicato alla rappresentazione. Aveva saloni più grandi e più piccoli, una sala pranzo, uno studio, ed una libreria. I proprietari terrieri avevano collezionato 2000 libri, un ricco archivio familiare ed una collezione d’arte. Nel 1997 la tenuta passò alla Cattedrale di Cristo Re a Panevėžys. I nuovi proprietari non tutelarono il parco, e quindi gli edifici della tenuta caddero nell’incuria. Dal 2003, la tenuta è sotto il patronato del PI “Centro delle possibilità d’integrazione giovanile”, che si è occupato anche del mantenimento e del restauro.

Mindaugas Rutkauskas ha costruito due forni in questa tenuta, attenendosi alla produzione e decorazione tipica della tradizione delle piastrelle in territorio lituano (storica e attuale). http://www.bistrampolis.lt/

Storia del successo

Rispondendo alla domanda se le sue attività possano essere chiamate una storia di successo, Mindaugas Rutkauskas racconta che è felice di aver trovato il suo posto sotto al sole e si sta impegnando nella sua attività preferita che non porta entrate significative. Eppure, i soldi non sono l’obiettivo. Questo è diverso, per esempio consiste nel ricostruire i pezzi persi nelle stufe piastrellate in conformità con la storia e la tradizione, e se non c’è materiale iconografico allora restaurarlo utilizzando la propria intuizione e conoscenza storica che aiutano a ricostruire la verità storica.

Altre foto delle stufe piastrellate si possono trovare qui: http://www.amatugildija.lt/index.php?option=com_content&view=article&id=58&Itemid=63

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *