ROBIN ABBEY – Maestro incisore

“La qualità si ricorda dopo molto tempo che il prezzo è stato dimenticato”

Robin Abbey. Nato presso Beaminster, Dorset, Inghilterra, Ottobre 1948. Educato a Cannington presso Bridgwater nel Somerset. Ha frequentato la Scuola di Grammatica locale ed il Collegio Artistico del Somerset a Taunton. Qui ha frequentato un corso di progettazione tipografica, e ha seguito il suo interesse per la tradizionale realizzazione di segnali. Il corso riguardava l’apprendimento della stampa a caratteri in piombo e in legno, fondamentale per la comprensione delle forme di singole lettere. È stato in grado di osservare i cartellonisti locali (dei quali ve n’erano molti di più allora che adesso), ma ha ricevuto gran parte della sua formazione pratica dal signor Bev Blackmore, ora a Milverton. Da allora, Robin ha svolto diverse attività riguardanti la stampa a caratteri o la realizzazione di segnali, ma dopo il trasferimento ad Edimburgo ha deciso di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura di segnali. Ciò risale a diciassette anni fa, e in quel periodo l’interesse per i cartelli dipinti, inclusa la doratura e la doratura del vetro, è aumentato tra la generazione più giovane.

Robin ha dato inizio al suo business presentando alcuni cartelli sulla mensola del camino nella sua casa ad Albert Place. La sua bottega attuale si può trovare negli Studi Artistici di Coburg House a Leith, distretto di Edimburgo. È una località piccola ma operosa, con un impressionante scenario di vernici di numerose tonalità, progetti in varie fasi di completamento ed esemplari di precedenti lavori. Robin è un artista e un commerciante. Offre una vasta scelta di servizi di cartellonistica, inclusa la doratura del vetro, la stampa a caratteri tradizionale e i caratteri tipografici, tenendosi aperto a progetti speciali come la stampa su barche e la pittura di figure decorative. I progetti di Robin sono diventati parte integrante del paesaggio stradale delle Vecchie e Nuove Città del Sito del Patrimonio Mondiale di Edimburgo, in cui l’integrità visiva è uno dei principali motivi alle spalle di questa prestigiosa iscrizione. La miglior dimostrazione di questo sono le tradizionali facciate dei negozi, le fasce e le facciate decorative delle osterie che contribuiscono all’atmosfera storica di Edimburgo. Tuttavia, esse richiedono una regolare manutenzione e un appropriato restauro, che può verificarsi solo quando sono coinvolte abilità tradizionali.

Benché la scrittura di segnali fosse stata riconosciuta come disciplina nella seconda metà del XVIII secolo, è giusto dire che essa perse il suo primato nella seconda metà del secolo scorso, quando la pubblicità e nuove tecnologie e materiali divennero più accessibili. Negli ultimi anni la scrittura di segnali ha iniziato a tornare alla ribalta in parallelo alla crescente necessità di placemaking e mantenimento del patrimonio storico. Quindi, Robin si occupa della formazione e lavora con professionisti più giovani, che spesso cercano di fare carriera nella cartellonistica dopo aver fatto esperienza nella pubblicità. Il suo approccio alla disciplina è autentico, poiché usa metodi e strumenti tradizionali mentre lascia abbastanza spazio per una creatività competente. La realizzazione di segnali richiede un tocco personale, pazienza e attenzione ai dettagli, che Robin descrive accuratamente in termini economici: “La qualità si ricorda dopo molto tempo che il prezzo è stato dimenticato”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *